Gli equivoci dello sviluppo sostenibile nelle terre di nessuno

Avviso in condominio a Napoli

Avviso condominiale a Napoli centro: "E' vietato eseguire lavori edili senza autorizzazione comunale..". (foto: A. Corbino, Napoli, 2011)

In un tempo in cui, oltre che dalla crisi globale, l’Italia appare sempre più flagellata dalla triade corruzione – crimine organizzato – evasione fiscale che mina le basi stesse di una società democratica, ritengo doveroso interrogarsi se sia ancora possibile costruire sviluppo sostenibile (un incontro tra occupazione stabile, equità sociale, tutela ambientale) in questo Paese. Forse è tardi, specie nelle terre di nessuno, quei territori in cui la lunga latitanza delle istituzioni e la complicità di certa classe dirigente, hanno favorito l’affermarsi del crimine organizzato come unico interlocutore credibile.

A questo tema e in particolare all’ipocrisia delle istituzioni che, per sfruttare i fondi europei pretendono di esportare un modello di sviluppo sostenibile senza che vi siano le condizioni minime, cioè il rispetto delle regole, ho dedicato un piccolo lavoro di ricerca che voglio qui condividere: “Gli equivoci dello sviluppo sostenbile nelle terre di nessuno“, presentato al XXII Convegno della Società Italiana di Scienza Politica (Pavia, 2008). Credo che le considerazioni di fondo siano, a distanza di tre anni, ahimè ancora attuali . AC

A_CORBINO Gli equivoci dello sviluppo sostenibile nelle terre di nessuno

 

Advertisements

Informazioni su albertocorbino

Alberto Corbino è l'autore dei blogs: https://labuonaeconomia.wordpress.com ; http://ventanillas.wordpress.com ; http://italiain3b.wordpress.com http://edabpm.wordpress.com . Per ulteriori info, visitare la pagina: "l'autore di questo blog"
Questa voce è stata pubblicata in cattiva economia, mafie, Teorie e pratiche e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...