Troppo lontani da Bruxelles

Rifiuti fuori dal Tribunale di Napoli, sede di Pozzuoli (foto: A Corbino, luglio 2011)

Rifiuti fuori dal Tribunale di Napoli, sede di Pozzuoli (foto: A Corbino, luglio 2011)

In questi giorni, navi cariche di rifiuti salpano dal porto di Napoli per andare ad essere smaltite in Olanda. In questi stessi giorni, milioni di ecoballe (o meglio finte ecoballe, perchè altro non sono che rifiuto tal-quale imballati nella plastica) marciscono ammonticchiate in costosi siti di stoccaggio, i cui proprietari sono spesso in odore di camorra. Qualcuno dovrà smaltirle. L’emergenza rifiuti in Campania, nonstante la città e le sue periferie si mostrino oggi più pulite, è tutt’altro che finita. E l’Unione Europea lo sa bene visto che minaccia ingenti sanzioni alla nostre amministrazioni locali per inadempienza ai suoi regolamenti.

Ma, mi viene da chiedere: dov’era la UE – che a me come idea non dispiace – 10, 15, 20 anni fa? Ve li dico io: era, come oggi, chiusa nei suoi palazzi lontanissimi da Napoli, dalla Campania o da qualsiasi altra regione periferica d’Europa dove si verificano tragedie annunciate e strutturali come la nostra emergenza rifiuti. La UE non cammina per i nostri vicoli e i nostri viali, non sta a sentire le lamentele dei cittadini e delle associazioni di categoria, perchè è troppo occupata ad assecondare i meccanismi della miope e ottusa macchina burocratica che essa stessa ha creato. Prova ne sia, in questo caso,  quanto accaduto alla fine della Programmazione 2000-2006: alla Regione Campania per il “raggiungimento indicatore rifiuti” vengono attribuiti dalla UE 6,83 milioni di euro di premialità, su un totale di 25,47 Meuro per le Regioni Obiettivo 1[1]. Non so se è chiaro: proprio mentre milioni di tonnellate di spazzatura sommergevano strade strade e dignità, la nostra politica, responsabile di quel disastro, venivano premiata per aver ottemperato agli obblighi burocratici.

Al tema della distanza siderale su come si intende la governance dei nostri territori, e su come si concepisce il concetto stesso di casa comune europea, ho dedicato nel 2007 una ricerca (che è anche un’esercitazione metodologica) che voglio qui condividere. “Troppo lontani da Bruxelles: l’Europa che non c’è nella Campania dell’emergenza rifiuti”, è stato presentato al XXII Convegno della Società Italiana di Scienza Politica (Catania, 2007). Ritengo che, nonstante la saga emergenza rifiuti abbia vissuto altri capitoli drammatici e a volte tragicomici (come la fine stessa dell’emergenza, sancita per decreto legge 195/2009) le considerazioni di questo articolo possono essere ancora valide per riflettere su cosa significhi ancora oggi essere a un tempo cittadini europei e del Mezzogiorno d’Italia. AC

A_Corbino_ Troppo lontani da Bruxelles – analisi dell’Europa che non c’è nella Campania dell’emergenza rifiuti


[1] La riserva di efficacia e di efficienza, o riserva di premialità, è un meccanismo finalizzato a rafforzare l’impatto positivo degli interventi comunitari: premia i programmi migliori dal punto di vista dell’efficacia, della gestione e dell’attuazione finanziariaIl premio consiste nell’assegnare ai Programmi Operativi Nazionali e ai Programmi Operativi Regionali giudicati efficaci ed efficienti, in base a una specifica griglia di indicatori, la riserva comunitaria accantonata all’inizio della programmazione 2000-2006. La riserva è quella stabilita dall’articolo 44 del regolamento generale sui fondi strutturali (regolamento CE n. 1260 del 1999), pari al 4% degli stanziamenti d’impegno per ogni Stato membro. Il QCS 2000-2006 per le Regioni italiane Obiettivo 1 ha aggiunto alla riserva comunitaria un’ulteriore riserva nazionale del 6%. L’insieme delle risorse destinate a premiare i programmi migliori in Italia ammonta a oltre 4.600 milioni di Euro (di risorse comunitarie più cofinanziamento nazionale): 1.992 milioni di Euro (4% riserva comunitaria) 2.649,64 milioni di Euro (6% riserva nazionale). (Fonte: governo italiano,  MSE – DPS, 2007).

Annunci

Informazioni su albertocorbino

Alberto Corbino è l'autore dei blogs: https://labuonaeconomia.wordpress.com ; http://ventanillas.wordpress.com ; http://italiain3b.wordpress.com http://edabpm.wordpress.com . Per ulteriori info, visitare la pagina: "l'autore di questo blog"
Questa voce è stata pubblicata in cattiva economia, Teorie e pratiche e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...