Mafia vs Stato: dieci a zero e tutti negli spogliatoi

Leo Gullotta nel film di Nanni Loi ,nella scena della consulenza fiscale

Vi chiedo di perdonare la metafora calcistica cui sono ricorso in questo titolo, ma di meglio non ho saputo fare… perché a volta la nausea ti toglie lucidità. Per lo stesso motivo non intendo dilungarmi troppo sul testo di questo post. Mi limiterò a commentare il video di RepubblicaTV (17 novembre 2012) girato nel tribunale di Palermo in cui i faldoni dei processi a boss mafiosi vengono lasciati indisturbati nei corridoi, alla mercé di tutti.

Mi sorgono tante domande: 1) com’è possibile? 2) ma soprattutto: com’è possibile che nel 2012 non si trovi la maniera di informatizzare tutti i processi e di eliminare la carta? Non ne faccio un discorso di ecologia (che pure ci starebbe) quanto di costi ed efficienza (spazio, tempocarta risparmiati) di privacy e, ovviamente, di sicurezza.

http://video.repubblica.it/edizione/palermo/palermo-i-faldoni-sui-boss-abbandonati-nei-corridoi/111123/109513

E’ evidente che in queste condizioni non è difficile che qualcuno sottragga un documento all’interno di un faldone, o l’intero faldone o appicchi il fuoco, rischiando di far saltare l’intero processo e quindi anni  di indagini investigative e processi.  La mafia non farebbe mai un errore simile. L’Italia è evidentemente un Paese in cui la realtà continua a superare la fantasia, in questo caso quella del regista Nanni Loi nel film Pacco, Doppio Pacco e Contropaccotto (1993), nella scena della “consulenza fiscale”: http://www.youtube.com/watch?v=TTMzdtQI1hw . AC

Annunci

Informazioni su albertocorbino

Alberto Corbino è l'autore dei blogs: https://labuonaeconomia.wordpress.com ; http://ventanillas.wordpress.com ; http://italiain3b.wordpress.com http://edabpm.wordpress.com . Per ulteriori info, visitare la pagina: "l'autore di questo blog"
Questa voce è stata pubblicata in Attualità, cattiva economia, mafie e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...